Dimissioni della colf

Si è dimessa la colf  di mia suocera. Seguo io gli aspetti contrattuali, i conti della retribuzione e menate inps, dato che lei, ipovedente e poco avvezza alla burocrazia, non riuscirebbe.

Qualsiasi evento, assunzione, bustapaga, verie ed eventuali, mi ha costretto a giri demenziali per le cose più semplici. Oggi mi tocca la procedura di dimissioni volontarie… Anche stavolta, mi faccio giusto due risate…

[Nota: chi non vuole ridere può andare in fondo alla pagina Dimissioni della colf 1: secondo giorno e scoprire subito cosa fare in caso di dimissioni della colf. ]

Cerco di seguire logica e vecchie informazioni. Per prima cosa vado sul sito INPS, che odio cordialmente: le informazioni sono aggiornate solo in parte e a macchia di leopardo si mescola nuova e vecchia normativa, inoltre, il sito INPS la dove veramente serve NON È ACCESSIBILE, nonostante siano passati anni dall’entrata in vigore della normativa sull’accessibilità.

Entro nell’apposita area: Lavoratori Domestici: DIMISSIONI, LICENZIAMENTO E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO  e scorro la pagina; “Dimissioni volontarie del lavoratore“… sembra il mio caso, leggo: “Il lavoratore non può più produrre una generica lettera di dimissioni in bianco al datore di lavoro ma deve comunicare al Centro per l’impiego le proprie dimissioni utilizzando la procedura on-line “Mdv” del Ministero del lavoro (http://www.mdv.lavoro.gov.it/), che gli consente di compilare e inviare on-line il modulo previsto per le dimissioni. Il lavoratore può accedere alla procedura autonomamente, collegandosi con un PC in rete e registrandosi sul sito del Ministero oppure può chiedere l’assistenza di operatori dei Centri per l’impiego o delle Direzioni Provinciali del lavoro o degli Uffici comunali. In ogni caso, occorre munirsi di un documento di identità e…

Complimenti! Bello, semplice, lineare… e soprattutto TUTTE LE COLF POSSIEDONO E USANO FLUENTEMENTE IL PC :-)

…. Ma. Ma… C’è scritto di “comunicare al Centro per l’impiego“! Ma non era mica cambiata la procedura?

Scoperta che ho fatto a febbraio, quando ho fatto l’assunzione. Chiamavo il centro per l’impiego e mi diceva che dovevo chiamare l’INPS, chiamavo l’INPS e mi diceva di rivolgermi al centro per l’impiego, chiamavo… Alla fine ho risolto con l’assunzione via web con la vecchia procedura (lato centro per l’impiego) usando il loro sito e la loro applicazione DEMENZIALE su  http://sintesi.provincia.milano.it/portalemilano/ e poi chiamando l’INPS e comunicando che avevo seguito la procedura vecchia. Alla gentile signorina ho fatto presente che me lo avevano detto loro al callcenter e che sarebbe stato opportuno aggiornare le informazioni web.

Piccola parentesi: ho dovuto installare una macchina virtuale windows con explorer, per effettuare la procedura, perché: “Attenzione per il corretto funzionamento degli applicativi di SINTESI si consiglia l’uso di MS Internet Explorer“. Infatti con firefox su Linux non prende la compilazione dei campi, ma anche con exploder ho penato non poco, si smangiava dei pezzi e quando provavo a salvare ed era un trionfo di “i dati non corrispondono”…. Ma questa è un’altra storia.

Vabbè, dato che non mi fido, prima di chiamare una persona convinta che basti comunicare verbalmente “me ne vado, dal mese prossimo trovati qualcun’altra, ma coi nervi più saldi” e comunicarle che deve farsi il giro dell’oca o imparare a usare il PC, controllo http://www.mdv.lavoro.gov.it/  e….

Spettacolo!!!! -> Bad Request (Invalid Hostname)

Vabbè mi tocca investigare. Un paio di click, una ricerchina veloce e trovo sul sito del Ministero del lavoro: “Avviso importante - 26 giugno 2008 -  abolita la procedura sulle dimissioni volontarie - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008….” Ovviamente l’informazione è incompleta, finisce con “non sarà più necessario adempiere alla procedura informatica.” ma, ma e allora? la procedura informatica non più, ma è stata sostituita da qualcos’altro; da cosa, dal nulla? DITELOOO! Cosa devo (o non devo) fare?

Chiamo l’INPS! Spero che quelli del callcenter siano stati avvertiti che dieci mesi fa è cambiata la procedura. Chiamo il  Numero Verde 803164, poi 1 per l’italiano, poi, poi, aspetto e un messaggio che, tradotto in parole povere, mi dice: siamo troppo impegnati, lascia il numero che ti richiamiamo noi e comunque controlla sul sito dove troverai tutte le informazioni o ritenta sarai più fortunata. Ma mi stanno prendendo in giro? Desisto momentaneamente, meglio riprovare più tardi.

Intanto magari mando una mail! Torno sul sito dell’INPS, vado all’apposita pagina. inserisco nome, cognome, indirizzo email , argomento e testo del messaggio. Clicco su “avanti” e… un bel pannellone, tutto da compilare con l’intero “albero genealogico del tuo vicino di casa”. Ma per avere delle semplici informazioni? anche “la radiografia della rachide”? E se non ce l’ho? ma devo mettere la mia, o quella della persona per cui sto facendo le domande?…

Procedo coi dati dell’interessata. Dopo aver compilato diligentemente tutto e aver cliccato su invio “!!! Attenzione !!! Il servizio risulta momentaneamente non attivo. Riprovare più tardi. Grazie.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO - MA PERCHÈ?? CHE VI HO FATTO DI MALE???? Voglio una semplice informazione su una procedura standard che VOI non siete stati in grado di aggiornare in 10 mesi sul vostro sito!!

Raccolgo la pazienza di Giobbe e decido di riprovare domani, per oggi ho esaurito la flemma.

I Commenti sono chiusi

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok